Mario Draghi potrebbe adottare la Modern Monetary Theory alla faccia dei poteri forti, e costruire un governo Renzi free.

Potrebbe la futura politica di Mario Draghi adottare paradigmi diversi da quelli sperati da confindustria e poteri forti vari, potrebbe adottare il modello della Modern Monetary Theory, la quale dovrebbe partire dalla comunità europea, non avendo l’Italia una sua moneta. Questo spiazzerebbe i lobbisti come Renzi assieme a coloro che vogliono fare pagare i costi delle crisi economiche alla classe meno agiata, attraverso i soliti tagli.

Draghi potrebbe fare una politica di sinistra allontanandosi drasticamente dall’idea liberista addottata da tutta la destra italiana. Quello che mi auspico alla partenza sarebbe un governo con la maggioranza precedente, più un tot di volonterosi (odio “responsabili”) , Forza Italia e sopratutto con il rottamatore fuori dai coglioni. PD e M5S a mio avviso devono subordinare la loro adesione a questo governo alla esclusione di Renzi, i numeri sono quelli ed escludere il narcisista patologico darebbe più sicurezza al governo e serenita ai partiti che aderirebbero. Renzi dovrebbe essere tagliato fuori definitivamente dalla politica anche solo per il vergognoso teatrino con il principe dittatore, abbiamo giustamente criticato Berlusconi prima e Trump recentemente per sconvienentissimi rapporti con leader anti-democratici perchè l’innominabile dovrebbe fare eccezione?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.